Bene sospeso: un’azione solidale quotidiana

da | 19 Nov 2020

Premesso che:

  • Il Comune di Cecina ha già votato in Consiglio un documento sul caffè sospeso riguardante i beni alimentari di prima necessità, ricalcando la tradizione napoletana, poi esportata in tutto il mondo come occasione per aiutare il prossimo
  • Ben presto questa usanza è stata estesa in vari Comuni italiani ad altre tipologie di bene
  • Si è ritenuto di aderire anche nel Comune di Cecina al bene sospeso in quanto è necessario aiutare le persone bisognose, al di là dei beni di prima necessità, per far sì che anche i più sfortunati possano trascorrere momenti al di là della mera sopravvivenza coltivando anche passioni di tipo culturale e intrattenimento
  • In alcuni Comuni ha preso il via il quotidiano sospeso, il libro sospeso, il cinema sospeso, la poltrona sospesa (per il teatro), il giocattolo sospeso, il museo sospeso, il tampone sospeso, le analisi di laboratorio sospese
  • La povertà non costituisce solo una problematica per il mantenimento ma costituisce anche un pericolo di degrado culturale essendo le spese culturali e sanitarie le prime tagliate
  • Il Comune di Cecina potrebbe raccogliere, pubblicandole sul proprio sito all’interno del portale, le adesioni degli esercenti disposti ad aderire
  • Con la pubblicazione a costo zero sul sito delle rivendite aderenti e con la creazione di un logo da parte dei ragazzi o delle associazioni presenti nel nostro Comune, si potrebbe realizzare una catena virtuosa di solidarietà.

Considerato che: La grande crisi economica che ha colpito il nostro Paese, sta togliendo dignità a chi non ha nemmeno la possibilità di comprare beni di prima necessità e il “bene sospeso” eviterebbe quel senso di colpa che inevitabilmente si avverte nello stare davanti a luoghi come la Caritas e darebbe la possibilità di sentirsi meno a disagio, mantenendo quel senso di quotidianità che un cittadino ha il diritto di avere:

  • E’ possibile evidenziare che la dicitura “bene sospeso” e non già “bene pagato” considera questa iniziativa quale opera di semplice, immediata e quotidiana solidarietà e non di mero assistenzialismo, con un preciso riferimento alla dignità delle persone in stato di difficoltà
  • Per quanto riguarda gli aspetti fiscali il donatore dovrà unicamente attenersi alla normativa vigente in tema di scontrino fiscale emettendo o predisponendo il medesimo alla cessione del bene.

Per quanto sopra in premessa si impegna il Sindaco e la Giunta:

ad attivare l’iniziativa “bene sospeso”, a raccogliere le adesioni dei vari esercizi commerciali che intendano aderire all’iniziativa (edicole, cinema e teatri, librerie, esercenti, laboratori di analisi…ecc..), a pubblicare sul sito del Comune di Cecina l’elenco delle rivendite aderenti e a contattare le scuole cittadine (elementari e medie) o associazioni di volontariato (in tema) perché studenti e associati, sviluppino un logo idoneo a pubblicizzare con semplicità e chiarezza le intenzioni di solidarietà e condivisione del bene sospeso.

La consigliera del Movimento 5 Stelle Cecina
Maria Guglielmino

Mozione attivazione iniziativa bene sospeso Prot. 37422 del 19.11.2020

Nessuno esce da solo da questa crisi

Nessuno esce da solo da questa crisi

Il Consiglio Comunale impegna il Sindaco e la Giunta, Ad aprire un tavolo di lavoro permanente condiviso con tutte le associazioni di categoria e la Camera di Commercio per individuare tutte le figure professionali e lavorative più ricercate sul territorio ed a pubblicizzarle attraverso tutti i canali ufficiali del Comune affinché si possano favorire lavoratori e aziende nell’incontro tra domanda e offerta del lavoro.

Share This