Cittadinanza onoraria a Nicola Gratteri

da | 5 Nov 2020

Il 13 gennaio 2020 il M5S ha depositato una mozione per chiedere il riconoscimento pubblico di Nicola Gratteri, Procuratore Capo di Catanzaro, per l’alto servizio svolto a favore dello Stato Italiano, a seguito anche delle minacce di morte subite.

In quello stesso periodo numerosi comuni italiani hanno approvato mozioni simili, che hanno impegnato le amministrazioni locali ad attivarsi prima possibile per manifestare un concreto segnale al capo procuratore di Catanzaro.

Nella mozione depositata lo scorso gennaio si vuole porre una barriera ideale in difesa degli attacchi criminali al Procuratore capo Nicola Gratteri. È necessario che si prosegua con forza ed efficacia, facendo sentire al magistrato tutta la solidarietà delle istituzioni.

Con la mozione chiediamo al comune di Cecina un chiaro e netto sostegno ad un servitore dello stato, Nicola Gratteri, che svolge il suo ruolo con estrema serietà ed impegno anche a costo di mettere in pericolo la propria vita tanto da farlo vivere ormai da 30 anni sotto scorta.

Le cosche sono state chiare e vorrebbero mettere a tacere il Procuratore capo di Catanzaro e chiudere con le sue inchieste che stanno facendo emergere pesanti complicità tra mafie e mondo dell’imprenditoria, della finanza, della politica e della massoneria deviata.

L’attribuzione della cittadinanza onoraria a Gratteri è un atto simbolico ma concreto per dare un segnale forte come Comune, contro ogni forma di criminalità organizzata, un modo perché si tenga alta l’attenzione su un tema che ha visto sempre Gratteri in prima linea.

Conferire perciò a Gratteri la cittadinanza onoraria del nostro Comune è affermare il valore sociale civile e democratico della legalità e del contrasto alle mafie.

Nicola Gratteri

Share This