Il maltempo presenta il conto in tutta l’Italia e il M5S di Cecina si fa portavoce delle legittime preoccupazioni dei cittadini, presentando un’articolata interrogazione a Sindaco e Giunta, sullo stato attuale di sicurezza delle sponde e degli argini in prossimità della foce del fiume Cecina.

In particolare il M5S chiede quali rischi idraulici ed idrogeologici corrono il territorio di Marina di Cecina e di Palazzi, non risultando lavori di consolidamento eseguiti recentemente in quella zona, e visto che anche i lavori realizzati nel 2014 non hanno impedito di cedere al tratto di argine sinistro compreso fra il ponte di via Volterra e la foce.

Quali interventi quindi l’amministrazione comunale prevede di effettuare, chiede il M5S, per completare la messa in sicurezza del fiume e quali costi sono stati già sostenuti in passato e previsti in futuro?

Sono poi previste verifiche sulla qualità di questi interventi ed anche in quale modo il Comune intende tutelarsi nel caso di opere non eseguite a regola d’arte?

E’ stato previsto un monitoraggio sulla stabilità degli argini?

Pertanto in conclusione, l’amministrazione comunale è in grado di garantire, basandosi su relazioni tecniche certificate, che le sponde e gli argini riescono a reggere a forti piene del fiume, quali quelle che si verificano appunto nella stagione autunnale-invernale?

Vedremo se le risposte che il Sindaco, è previsto, darà durante il Consiglio Comunale di giovedì 8 novembre, saranno all’altezza delle aspettative della cittadinanza.